Amministrazione Trasparente

Definizione agevolata delle ingiunzioni fiscali e degli accertamenti esecutivi ai sensi dell'art. 17-bis del D.L. 34/2023, convertito dalla L. 56/2023

Data di pubblicazione: 10/10/2023

Data di ultimo aggiornamento: 28/11/2023

Il Consiglio Comunale con delibera n. 22 del 29/07/2023 ha adottato il regolamento che disciplina l’applicazione della definizione agevolata delle entrate comunali, anche tributarie non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzioni fiscali e accertamenti resi esecutivi entro il 30/06/2022, ai sensi dell’art.17 – Bis del D.L. 34/2023 convertito dalla L.56/2023
Possono essere definite le seguenti entrate non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzioni e accertamenti esecutivi : ICI,IMU,TASI, TARSU, TARI, TARES,COSAP,CDS
La possibilità di aderire alla definizione agevolata consente il pagamento dei tributi arretrati, senza corrispondere le sanzioni e gli interessi
Il pagamento delle somme sarà effettuato in unica soluzione, entro il 29 febbraio 2024 ovvero nel numero massimo di 60 rate mensili, di pari ammontare, con scadenza della prima rata il 29 febbraio 2024. 
Le rate massime consentite sono determinate in ragione del debito complessivo secondo i seguenti scaglioni: 

  • fino a 100 euro: nessuna rateizzazione; 
  • da 100,01 a 500 euro: fino a quattro rate mensili; 
  • da 500,01 a 3.000 euro: da cinque a dodici rate mensili; 
  • da 3.000,01 a 6.000 euro: da tredici a ventiquattro rate mensili; 
  • da 6.000,01 a 20.000 euro: da venticinque a trentasei rate mensili; 
  • oltre i 20.000,01 euro: da trentasette a sessanta rate mensili.

Nel caso di pagamento rateale, si applicano, a decorrere dal 1° marzo 2024, gli interessi al tasso del 2%, in analogia con la definizione agevolata nazionale. 

Il contribuente che intende aderire alla definizione agevolata , può presentare una apposita istanza esente da bollo, entro il 31/10/2023, utilizzando il modello allegato 
L’istanza va trasmessa tramite posta elettronica certificata all’indirizzo pec  comune@pec.comune.eboli.sa.it consegnata a mano presso il protocollo generale del Comune o con raccomandata A/R all’indirizzo di Via Matteo Ripa n. 49 84025 Eboli (SA) (in quest’ultima ipotesi farà fede la data di ricezione del protocollo non la data del timbro postale)

Tutte le informazioni relative alla procedura di definizione agevolata delle entrate potranno essere acquisite presso l’ufficio tributi in via Matteo Ripa nei giorni del Martedì ore 8:30/13:30 – 15:30/17:30 e il giovedì 8:30/13:30


 

Visite alla pagina: 66